Quali proteine scegliere, come scegliere le proteine

quali proteine scegliere

quali proteine scegliere

Quali proteine scegliere, come sceglierle

Moltissime persone che frequentano palestre in Italia come nel resto del mondo fanno uso di questo prodotto che si presenta spesso in forma di polvere, le così chiamate proteine in polvere.

L’integratore che a quanto pare è il più conosciuto, sul quale esistono migliaia di battute spesso sbagliate.

Una persona che esegue lavori lunghi e pesanti in palestra e non riesce a compensare il consumo proteico con gli alimenti, deve far uso di questo prodotto.

 

Purtroppo di questo prodotto esistono tantissime varietà in commercio, come si fa a scegliere?

Sceglierne uno rispetto ad un altro, guardando il marchio, prezzo o addirittura copiando persone che conoscete, niente di più errato.

 

Prima di aggiungere alla tua dieta le proteine capisci il motivo per il quale lo stai per fare:

 

  1. Uno dei motivi può essere quello dell’incremento della massa muscolare o detto meglio volume muscolare.

Sono un ottimo modo per riuscire a rigenerare il muscolo molto più velocemente, non vuol dire che non mangerai più proteine assunte dal cibo di tutti i giorni, deve essere solo un integratore.

 

  1. Aggiungere questo integratore per perdere peso.

Le proteine una volta assunte provocano una sensazione di sazietà, questo può aiutare a perdere quei chili di troppo.

 

  1. Sei vegetariano e vuoi semplicemente aggiungere alla tua dieta questa sostanza.

 

  1. Celiaci e persone con malattie o disturbi spesso hanno bisogno di integrare l’assunzione di proteine per lo scarso assorbimento da parte del proprio intestino.

 

Partiamo dallo spiegare quali tipologie di proteine esistono in commercio:

 

  • Le più conosciute sono le proteine del siero di latte

Tali proteine sono consigliate come spuntino dopo l’allenamento, creando così una forte risposta insulinica, che provoca un notevole aumento di aminoacidi nelle cellule del muscolo.

 

  • Le caseine

 

Contengono una scarsa percentuale di aminoacidi ramificati, il loro pregio è quello di rilasciare gli aminoacidi lentamente grazie alla loro lenta metabolizzazione.

 

  • Proteine della soia

Hanno un ottimo contenuto di glutammina, isoflavoni e arginina ma un basso valore biologico.

Consigliate per gente vegetariana, una valida alternativa alle classiche proteine del siero.

 

  • Proteine del grano

Come nelle proteine della soia sono scarse di un amminoacido molto importante cioè la lisina.

 

  • Le proteine dell’uovo

Sono molto costose per il fatto che contengono uno spettro amminoacidico, spesso vengono sostituite da quelle del siero dato che hanno anche loro questo valore molto elevato.

 

Ecco come scegliere le proteine

 

Le proteine dell’uovo sono quelle che hanno la più alta biodisponibilità, utilizzate dai culturisti che vogliono aumentare la massa muscolare, il volume muscolare.

 

Le proteine del latte sono utilizzate spesso per le persone che hanno bisogno di perdere peso, sono molto nutrienti.

 

Le altre proteine solitamente sono scelte in base a delle specifiche o patologie del soggetto.