Il torcicollo, le cause, diagnosi,sintomi e terapia

torcicollo

torcicollo

Torcicollo

Il torcicollo consiste nell’infiammazione o una contrattura dei muscoli del collo, che porta ad un blocco della zona accompagnato da forti dolori.

Cause

Le cause principali sono :

  • Il comune “colpo di freddo”, cioè delle correnti d’aria che colpiscono la zona;
  • Assunzione di posture sbagliate;
  • Uno shock termico dovuto all’uso eccessivo di aria condizionata;
  • Praticare dei movimenti scorretti o di scatto.

Altre possibili cause comprendono dei microtraumi prodotti da degli sforzi, delle infezioni virali o degli strappi muscolari. Anche azioni che possono sembrarci innocue, come leggere a letto o far stridere i denti, possono provocare strappi ai muscoli cervicali.

L’irrigidimento dei dischi che fanno da cuscinetto tra una vertebra e l’altra, può provocare un restringimento dello spazio di cui i nervi dispongono per arrivare fino al midollo spinale.

L’ernia al disco può provocare pressione sui nervi che si diramano al midollo spinale.

Persino degli speroni ossei possono comprimere  nervi che si trovano nella zona cervicale del midollo, provocando dolori acuti.

Il torcicollo può anche essere causato da delle patologie, quali:

  • Artrite reumatoide la quale colpisce con molta assiduità le articolazioni cervicali;
  • Meningite, il dolore al collo è un sintomo molto presente;
  • Tumore che causa il torcicollo nel caso in cui sia presente nel midollo spinale.

Avanzando con l’età si può anche incorrere ad un’artrite degenerativa del collo, che causa forti dolori.

Sintomi

Si riscontra una forte difficoltà a muovere la zona, che provoca dolori acuti al minimo movimento.

Prevenzione

Nonostante il torcicollo sia catalogato come una lesione muscolare benigna, si deve comunque prevenire e soprattutto non sottovalutare.

Una buona prevenzione sono gli esercizi di stretching da fare in questa zona :

Si avvicinano le scapole, rilassando i muscoli di collo e schiena. Successivamente si abbassano le spalle portando la testa verso la spalla in modo da far stirare i muscoli del collo.

Altri tipi di prevenzione possono essere: assumere una corretta postura durante il sonno, cercando soprattutto di non dormire a pancia in giù, poichè la posizione sforza i muscoli del collo; non sottoporsi a sbalzi di temperatura; eseguire una vita abbastanza sportiva; evitare movimenti bruschi e evitare sforzi eccessivi con sovraccarichi.

Diagnosi

Il medico può velocemente capire il tipo di problema prescrivendo una cura adeguata, ma a volte si ha la necessità di eseguire radiografie, risonanze magnetiche o ulteriori esami.

Terapia

Spesso il torcicollo può essere curato tramite farmaci analgesici o antinfiammatori. Ma esistono anche alcuni rimedi naturali per riparare questo problema:

  • Una borsa con del ghiaccio potrebbe ridurre l’edema (è un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali dell’organismo) ;
  • Un impacco caldo, nel caso in cui il problema sia causato da una contrattura da freddo o da una postura scorretta.

Si può anche rimediare tramite una fiseoterapia prescritta dal medico e ovviamente essendo seguiti da uno specialista. Esempi ne sono gli esercizi di trazione o l’ultilizzo di un collare.

L’intervento chirurgico non è quasi mai necessario, ma può essere attuato nel caso in cui vi sia una compressione dei nervi o del midollo spinale.

Quindi vi raccomando che la prevenzione è sempre migliore dell’incorrere a un tipo di disturbo del genere.  Eseguire dei semplici esercizi e stare attenti alla propria postura non costa nulla!