Quali sono i tipi di torcicollo

quali sono i tipi di torcicollo

quali sono i tipi di torcicollo

Tipi di torcicollo

Il torcicollo consiste nell’infiammazione o una contrattura dei muscoli del collo, che porta ad un blocco della zona accompagnato da forti dolori.

Esso può variare, infatti ne esistono diversi tipi:

  • Il torcicollo muscolare;
  • Il torcicollo congenito;
  • Il torcicollo sintomatico;
  • Il torcicollo spasmodico;
  • Il torcicollo DDIM.

Adesso li affronteremo singolarmente, descrivendone cause, sintomi ed eventuali rimedi.

Torcicollo muscolare Tipi di torcicollo )

Il torcicollo muscolare è quello più comune e che quindi si presenta più spesso. Esso è causato , in maniera più frequente, dalla contrazione di un muscolo: quello sternocleidomastoideo. Le cause possono però essere anche altre: sbalzi climatici, colpi di freddo, postura sbagliata, reumatismi e artrosi.

I sintomi sono il dolore acuto e l’incapacità di movimento. La diagnosi è quasi immediata, maè sempre meglio sottoporsi alle cure di uno specialista, il quale deciderà se sottoporre il paziente ad una cura farmacologica, fisioterapica o all’uso di un collare.

Torcicollo congenito Tipi di torcicollo )

Il torcicollo congenito è una patologia già presente alla nascita, contraddistinta da una duratura deviazione laterale e rotatoria del capo, con una grande difficoltà nei movimenti.

Ci sono due tipi di torcicollo congenito:

  • Quello miogeno;
  • Quello estogeno (osseo).

Torcicollo congenito miogeno Tipi di torcicollo )

È la variante più frequente di questo tipo di torcicollo, si tratta della retrazione fibrosa monolaterale del muscolo sternocleidomastoideo. A causa dell’accorciamento e della minore elasticità del muscolo, la testa è posta in una posizione inconsueta: vi è un incurvamento verso il lato affetto e una rotazione verso il lato opposto. È più presente nelle persone di sesso femminile.

La diagnosi è spesso ardua, poichè nei primi mesi di vita sembra quasi che i bambini non “abbiano” un collo.

La terapia va avviata al più presto per evitare di incorrere ad ulteriori deformità. Nei primi periodi si può correggere tramite delle gentili manovre di spostamento del capo nel lato opposto alla parte deforme.

 

 

L’esercizio è molto semplice: si deve inclinare il capo verso la spalla del lato non affetto e ruotare il mento verso la spalla del lato deforme. La manovra va ripetuta più volte durante il giorno e utlizzando estrema delicatezza. Si può anche provare a rimediare tramite delle docce gessate da indossare durante il riposo. Se entro il primo anno le deformità persistono si deve incorrere all’intervento chirurgico.

 

Torcicollo congenito estogeno Tipi di torcicollo )

Il torcicollo congenito estogeno o da anomalie congenite di sviluppo interessa la malformazione del rachide cervicale. L’età più colpita va dai 10 ai 20 anni circa.

La diagnosi in questo caso è ovviamente più grave, poichè essendo un problema di natura ossea vi sono delle anomalie per difetto causate da una riduzione del numero delle vertebre cervicali. I movimenti sono molto limitati e vi è presente una scoliosi senza curve di compenso ed anche il segno di Bertolotti, ossia la non totale apertura della bocca. È molto utile eseguire un esame radiologico associato ad una TAC.

La terapia in molti casi può essere data dal’utilizzo di docce correttive o tutori, ma quando non si ottiene alcun risultato si deve necessariamente sottoporsi ad un intervento chirurgico.

 

Torcicollo sintomatico Tipi di torcicollo )

Può essere dovuto a svariate cause, come: emicrania, disfunzioni tiroidee o rino-faringee, nevralgie, strabismo o astigmatismo ecc.

La terapia va fissata in relazione alla causa. Nel caso in cui i trattamenti prescritti non dovessero dare risultati si passa, ad un intervento.

 

Torcicollo spasmodico Tipi di torcicollo )

Il torcicollo spasmodico o distonia cervicale, è un disturbo neurologico che urta i muscoli del collo. È una malattia che può persistere durante tutto l’arco del ciclo vitale. Si presenta solitamente prima dei 40 anni a persone di sesso femminile. La causa che provoca questa malattia non è ancora nota.

Ne esistono tre tipi di torcicollo:

  • Tonico che demarca rotazione a lungo termine della testa da un lato;
  • Clonico che provoca movimenti bruschi del capo in diversi lati;
  • Misto, che cioè presenta sia la forma tonica che clonica.

I sintomi sono caratterizzati dalla tendenza del capo ad inclinarsi o ruotare da un lato e forti dolori, crampi e tremore.

Al momento non esiste nessun trattamento che sia totalmente efficace e in tutti i pazienti.

 

Torcicollo DDIM ( Tipi di torcicollo )

DDIM è l’abbreviazione di “disturbo doloroso intervertebrale minore”. Anch’esso è un tipo di torcicollo molto comune, ed è causato da movimenti bruschi.

L’uso di un collare ortopedico potrebbe giovare molto a chi soffre di questo tipo di problema.