Cosa sono le difese immunitarie

difese immunitarie

Le difese immunitarie

Il sistema immunitario umano, e in generale di tutti i vertebrati, è il risultato del processo evolutivo ed è dedito al riconoscimento del self (agenti endogeni = interni al corpo quindi da preservare) dal non-self (agenti esogeni = esterni al corpo, quindi da eliminare), con conseguente eliminazione di quest’ultimo.

Il sistema immunitario umano può essere diviso in 2 parti fondamentali:

  • Aspecifico o innato: esso costituisce la base del sistema immunitario (infatti è più antico) e favorisce lo sviluppo del sistema immunitario Specifico. Il Sistema Immunitario Aspecifico è in grado di riconoscere un gran numero di non-self e rappresenta la prima linea di difesa; però questo tipo di difesa non specifica non è ottimale infatti non sa adattarsi alle difese degli agenti patogeni, causa danni non sempre necessari ai tessuti ed  inoltre non sempre riesce ad eliminare l’agente esterno (non-self).
  • Specifico o Adattivo (o più raramente immunità acquisita): esso rappresenta una forma di difesa specifica e molto più forte e mirata (anche se più lenta) di quella innata. È storicamente più recente e può essere suddivisa in:
  1. Immunità specifica umorale (determinata dagli anticorpi).
  2. Immunità specifica cellulo-mediata (svolta dai linfociti T citotossici).

Il sistema immunitario Specifico è costituito principalmente da linfociti T e B.

Quest’ultimo tipo di sistema immunitario deve essere in grado di riconoscere tutti gli agenti non-self  (che si stima essere circa  combinazioni) e soprattutto di mantenere un “database” di queste informazioni per eventuali nuovi attacchi da parte dell’agente patogeno (e grazie a questa sorta di memoria che malattie come la varicella o il morbillo non possono essere contratte più di una volta).

Inoltre, Lo sport, se praticato bene e con allenamenti non ad alta intensità, e accompagnato da una corretta alimentazione, favorisce un miglioramento del sistema immunitario, mentre, secondo alcuni studi, un’attività prolungata e ad alta intensità (come la maratona) combinata con una scorretta alimentazione e con condizioni psicofisiche debilitate come lo stress, comportano un abbassamento delle difese immunitarie con un aumento delle probabilità di contrarre malattie ed infezioni.