Come imparare a stare a galla in acqua

come restare a galla, morto a galla

come restare a galla, morto a galla

Come imparare a stare a galla in acqua

É molto importante imparare a stare a galla, in caso siete lontani dalla riva e siete stanchi dopo aver percorso una lunga nuotata è un ottimo modo per rilassarvie riprendere fiato per tornare indietro.

In questo articolo spiegheremo come imparare a stare a galla in acqua.

È il primo passo per poter affronare una disciplina sportiva così fantastica come il nuoto.

Esistono molti corsi di nuoto dove vi insegnano anche questa tecnica, ma passiamo a come farlo da soli.

Sceglietevi un posto con delle acque alte non più di due metri, e abbastanza calme per iniziare.

Fatevi aiutare da qualcuno, vi sdraiate sull’acqua e magari il vostro aiutante vi terra una mano sui lombari per sostenervi le prime volte.

Tenete la testa alta e respirate normalmente, se vi agitate sprofonderete come dei sassi, non dovete avere paura.

Dovrete fare movimenti regolari e tranquilli con braccia e gambe quando vorrete provare da soli, deve essere tutto non lento ma quasi, e tranquillo.

Non bisogna che tutta la testa stia fuori dall’acqua ma basterà che naso, bocca e i vostri occhi ne restino fuori.

Con il corpo rilassato e le braccia aperte, cercate di rimanere a galla.

Una volta imparata la tecnica di come imparare a stare a galla in acqua, potrete anche iniziare a muovere gli arti per spostarvi e poi imparare la tecnica di nuoto, il dorso.